I nuovi professionisti dell’e-learning: chi, cosa e come

Creare contenuti e-learning richiede una specifica combinazione di competenze digitali e didattiche che ha portato alla diffusione di nuovi professionisti, il cui obiettivo è di raggiungere buoni risultati in termini di efficacia e gradevolezza per l’utente finale. 

Di quali professionisti parliamo? Quale sapere e saper-fare è necessario affinché si tragga il meglio dal mezzo digitale? Continua a leggere l’articolo per saperne di più. 

 

PROGETTISTA DELLA FORMAZIONE 

La figura di questi professionisti non è strettamente legata all’e-learning, ma ha acquisito un nuovo significato grazie alla diffusione della formazione digitale. Un progettista della formazione (dall’inglese instructional designer) è la persona che si occupa di colmare il divario tra ciò di cui gli studenti hanno bisogno – in termini di abilità, competenze ed esecuzione – e tutte le esperienze didattiche, online e offline. 

È importante sottolineare che il lavoro di un progettista della formazione non riguarda esclusivamente l’e-learning: a partire da un’analisi dei bisogni formativi eseguita sul cliente, deve fare uso della teoria didattica e delle buone norme per costruire un percorso formativo che comprenda contenuti specifici. Questi possono essere trasmessi con metodi di formazione diversi – frontale, digitale, sul posto di lavoro, informale – con l’e-learning che è solo uno dei mezzi possibili. Ad ogni modo, è necessario che conosca le basi della formazione digitale per poterla integrare in un piano didattico più ampio. 

 

ESPERTO IN MATERIA

L’esperto in materia è la persona specializzata nello specifico dominio o argomento oggetto della formazione: lavora con il progettista per definire un syllabus con tutti i contenuti di apprendimento e collabora al processo di revisione della lezione prima della sua finalizzazione. 

Talvolta è interno all’azienda ed è pertanto un professionista della formazione in quel campo, altre volte è un libero professionista che collabora con l’organizzazione per portare avanti un progetto legato alla sua area di specializzazione, e può in questo caso non avere nulla a che fare con la formazione (per esempio un capo reparto esperto di una determinata procedura o un avvocato esperto in materia di sicurezza sul lavoro). 

 

CREATORE DI STORYBOARD

La figura di questi professionisti, il cui lavoro è legato alla produzione di contenuti multimediali, non è nata con l’e-learning ma è essenziale per creare contenuti digitali. 

Il creatore di storyboard si occupa di costruire lo storyboard della lezione, ovvero un organizzatore grafico che consiste in una sequenza di illustrazioni o immagini e note testuali utile a raffigurare il risultato finale. 

Si tratta di un ruolo-chiave poiché dà voce (e una struttura) all’idea del progettista, preparando il materiale grezzo su cui lavorerà l’artista dell’e-learning per finalizzare la lezione. In alcuni casi, può essere l’esperto in materia stesso ad occuparsi dello storyboard, così le due figure possono coincidere

 

ARTISTA DELL’E-LEARNING

Questo ruolo, a metà tra grafico e sviluppatore, è coinvolto nella creazione di contenuti e-learning a due livelli. 

Il primo è proprio all’inizio: dopo che il progettista della formazione ha selezionato il contenuto della lezione – argomenti da trattare, esercizi, test – lavorano insieme per definire un’idea dell’ambiente “figitale” (dall’inglese phygital, physical+digital) della lezione, ovvero personaggi, ambientazione e stile generale. Il secondo è l’ultimo passaggio del processo di creazione, quando lo storyboard è trasformato in effettivo contenuto multimediale: a partire dalle indicazioni ricevute, gli artisti dell’e-learning danno vita alle lezioni.

Nel caso di progetti particolarmente complessi, è possibile che siano necessari più artisti che si occupino di aspetti specifici come la grafica, la modellazione 3D e lo sviluppo.  Questi professionisti si occupano anche di assicurare il rispetto dello standard SCORM per tutti i contenuti, inserendo tutte le informazioni richieste prima della finalizzazione della lezione. 

 

RESPONSABILE DELLA QUALITÀ 

Ancora una volta, i responsabili della qualità non sono professionisti legati soltanto all’e-learning, ma acquisiscono un ruolo fondamentale in questo ambito. Sono le persone addette ad assicurare la qualità migliore per i contenuti e-learning, come definita dallo storyboard e dalla guida di stile

Le Procedure del Test di Accettazione (dall’inglese Acceptance Test Procedures, ATP) specificano tutti i passaggi da seguire per assicurare la qualità del materiale didattico: attraverso specifiche liste di azioni, la corretta esecuzione di ciascuno di questi passaggi viene monitorata sia dal responsabile della qualità che dal cliente. Alla fine, tutte le segnalazioni di problemi, ovvero richieste di assistenza aperte durante la revisione, devono essere chiuse prima di finalizzare il materiale didattico ed esportare la lezione nell’LMS

 

LE COMPETENZE TRASVERSALI DEI PROFESSIONISTI DELL’E-LEARNING

Cominciando a capire quali siano i nuovi professionisti necessari nel processo di creazione di contenuti e-learning, appare molto chiaro come la capacità di lavorare in gruppo e il project management siano abilità fondamentali per lavorare in questo ambito. Non importa quanto siano coinvolti, occorre che ognuno sia ben organizzato e rispetti le scadenze perché il processo fili liscio. La capacità di comunicare con chiarezza con i colleghi è un altro aspetto fondamentale, dal momento che ci sono diverse persone coinvolte e devono tutte essere sulla stessa lunghezza d’onda. Infine, una buona attitudine alla risoluzione dei problemi può risultare utile per reagire prontamente nel caso qualcosa non funzioni come previsto. 

 

Ora dovresti conoscere meglio i nuovi professionisti dell’e-learning e aver capito come ogni passaggio sia essenziale per raggiungere il risultato finale. Vuoi saperne di più sul lavoro di ognuno di loro? Leggi i nostri prossimi articoli! 

 

 

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo!