Quiddis: un servizio di e-learning pensato per i formatori

Quando la gente parla di piattaforme e-learning, si focalizza sempre sul punto di vista dell’apprendente: la possibilità di avere accesso a contenuto formativo in ogni luogo e momento, un’interfaccia facile da usare, soluzioni interattive e personalizzate. Ma che dire di coloro che hanno invece il compito di costruire questi contenuti? In questo articolo proveremo a descrivere perché e come Quiddis è stato creato soprattutto per i formatori, al fine di permettere a chiunque di costruire contenuti e gestire accademie online.

 

QUIDDIS: TUTTO COMINCIA CON UN EDITOR

Quando abbiamo cominciato a pensare di creare un servizio di e-learning, abbiamo approcciato il problema dal punto di vista dei formatori: in che modo qualcuno poteva costruire materiali formativi in modo semplice, senza bisogno di particolari capacità di programmazione o strumenti sofisticati?

È per questo che la nostra prima idea di Quiddis è stata di un editor: una piattaforma facile da usare per costruire formazione online sulla base di modelli preconfezionati, un ambiente in cui ogni formatore potesse tradurre lezioni frontali e appunti statici in contenuti interattivi, responsive e pronti ad essere condivisi con gli studenti.

Attualmente, il nostro “editor” è cresciuto fino ad essere parte di un’infrastruttura di progettazione che segue il formatore dalla primissima bozza della sua lezione online alla versione finale, grazie a tre moduli complementari e semplici da usare.

 

TRE MODULI, UNA PIATTAFORMA DI PROGETTAZIONE

Il primo passo è Quiddis Note, un creatore di sceneggiature. Immagina di avere una pila di appunti, file in pdf e slide, e voler creare contenuti di e-training: insieme ai tuoi testi, devi decidere che tipo di materiali multimediali occorre integrare, come e quando. Quiddis Note permette all’utente di disegnare la struttura delle lezioni con facilità in una piattaforma simile a Microsoft Word, segnalando dove integrare audio, immagini, video o qualsiasi contenuto multimediale.

Quando la sceneggiatura è stata creata, occorre “riempirla” di contenuti veri: è qui che viene in aiuto Quiddis Edit. Tutti i materiali grezzi vengono modificati e costruiti insieme nella struttura della lezione, che può dunque essere finalizzata e conservata in attesa dell’erogazione.

Ma questi materiali grezzi rappresentano un vero patrimonio per l’organizzazione e il formatore: è per questo che l’ultimo, ma non meno importante, degli elementi della nostra infrastruttura è Quiddis Safe. Questo deposito digitale custodisce i contenuti multimediali in sicurezza e, soprattutto, monitora tutte le modifiche apportate nel tempo, permettendo di recuperare versioni precedenti e invece riutilizzare lo stesso contenuto all’interno di diversi contesti e lezioni.

 

SEMPLICITÀ È LA CHIAVE: UN LMS PER TUTTI

Mantenendo il focus sui formatori, una volta che le lezioni sono pronte per essere erogate è tempo di spostarsi nel Learning Management System (Sistema di Gestione dell’Apprendimento). Parleremo più approfonditamente di cosa sia un LMS in un articolo dedicato, ma per ora puoi immaginarlo come un’accademia online, in cui viene integrato e gestito ogni elemento della formazione (online): formatori, studenti, materiali didattici, lezioni, relazioni generate, tutto sotto controllo in un unico luogo. Di conseguenza, abbiamo deciso di aggiungere Quiddis Espy alla nostra suite, il cuore della gestione della formazione.

Se cominci a cercare un LMS, troverai un gran numero di piattaforme, ognuna con le proprie caratteristiche e peculiarità: per noi, il fattore-chiave è la facilità di utilizzo. È risaputo che la gestione back-end dei processi può essere piuttosto complessa: i nostri vent’anni di esperienza nel lavorare con persone e organizzazioni diverse ci hanno insegnato a semplificare il più possibile, così che i nostri strumenti possano essere comprensibili e utilizzabili non soltanto da ingegneri e sviluppatori di software, ma da chiunque indipendentemente dalla sua “esperienza digitale”.

 

IMPARARE DOVE, QUANDO E COME VUOI

L’ultimo passo dell’e-training sposta il focus sull’apprendente: Quiddis Play è una semplice applicazione, disponibile per tutti i dispositivi da scrivania e portatili, che consente agli apprendenti di avere accesso ai contenuti assegnati loro, in lingue diverse, sia online che offline.

In aggiunta agli ovvi benefici per gli studenti, questa applicazione ha un occhio di riguardo anche per i formatori: nonostante permetta di scaricare i contenuti, infatti, questi rimangono bloccati e protetti da duplicazione, mentre vengono al contempo generate relazioni sui progressi degli studenti per la piattaforma LMS. Tutto ciò dà maggiore libertà all’apprendente nel breve periodo, pur senza far perdere al formatore il controllo della classe a lungo termine.

 

Ma perché abbiamo fatto tutto questo? Le nostre ragioni si basano sulla convinzione che l’e-training rappresenti uno strumento efficace per coinvolgere gli studenti e rafforzare l’efficacia della formazione.

Vuoi saperne di più? Vai al nostro prossimo articolo!

 

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo!