L’apprendimento sociale nell’e-learning: come il digitale diventa “social”

Parlando con i formatori, la preoccupazione principale riguardo all’e-learning è legata all’assenza di interazioni sociali, sia con l’insegnante che tra pari: in questo articolo proveremo a spiegare come l’apprendimento sociale possa essere declinato nell’e-learning e quali funzionalità  possono essere utilizzate per promuovere le relazioni all’interno delle accademie digitali. 

 

COS’È L’“APPRENDIMENTO SOCIALE”

La teoria dell’apprendimento sociale è stata creata da Albert Bandura ben prima dell’avvento dell’e-learning: secondo lo psicologo, il processo cognitivo che porta all’apprendimento ha luogo in un contesto sociale e può essere scatenato dalla semplice osservazione, anche senza rinforzo diretto. Ciò significa che lavorando (e vivendo) vicino ad altre persone, possiamo imparare dal loro comportamento e acquisire nuova conoscenza da riapplicare nella vita quotidiana. 

Questa teoria è parte di un modello più ampio per l’apprendimento e lo sviluppo, chiamato Modello 70/20/10: il 70% della conoscenza deriva da esperienze legate al lavoro, il 20% dall’interazione con gli altri e soltanto il 10% da educazione formale

 

IL MONDO DIGITALE CI STA ISOLANDO?

Quali sono le implicazioni di queste teorie se si parla di e-learning?

È un pensiero comune che il mondo digitale crei barriere tra le persone e che in particolare l’e-learning sia causa di isolamento per lo studente, a paragone del contesto sociale di una classe fisica tradizionale. Questa differenza deriva principalmente dall’idea che, quando ci si forma attraverso strumenti digitali, non ci sia possibilità di avere contatti con gli altri, perdendo di conseguenza quel 20% di apprendimento sociale.

Questa idea è, ovviamente, non del tutto corretta: abbiamo già mostrato in un precedente articolo come il monitoraggio a distanza, insieme alle chiamate uno-a-uno e ai webinar, permettono agli insegnanti di rimanere in contatto con gli studenti, risolvendo in parte il problema legato al mentoring

Lo stesso può essere detto per le relazioni studente-studente: se l’educazione tra pari è fondamentale, è possibile aggiungere diverse funzionalità alle piattaforme di formazione digitale per salvaguardare tali interazioni. Continua a leggere per scoprire come. 

 

FUNZIONALITÀ “SOCIAL” PER L’E-LEARNING  

Webinar

La più comune delle funzionalità “social” per l’apprendimento digitale è senza dubbio il webinar. Ne parleremo più nel dettaglio in un prossimo articolo, ma in sostanza esso rappresenta la modalità più semplice per replicare l’ambiente della classe nel mondo digitale: un insegnante (o più di uno) può videochiamare un insieme di studenti che possono interagire tra loro attraverso una chat dedicata

Forum

In modo analogo, è possibile aggiungere alla piattaforma e-learning una sezione forum che permetta agli studenti iscritti di parlare con i propri pari e discutere di qualsiasi problema legato al processo di apprendimento. Questo permette di replicare in qualche modo le interazioni sociali di una classe tradizionale, con gli studenti che condividono e comparano i propri percorsi formativi

Leaderboard

Queste funzionalità basate su una chat richiedono che lo studente compia attivazione un’azione per far sì che i suoi progressi e dubbi diventano noti per gli altri. Una soluzione molto più “passiva” è rappresentata dalla leaderboard: presa in prestito dal mondo del gioco, questa funzionalità permette di mostrare i progressi degli studenti in una classifica pubblica in cui ognuno è posizionato secondo i risultati raggiunti e i badge ottenuti. Questo si è dimostrato un ottimo modo per aumentare il coinvolgimento e motivare gli studenti, sfruttando la competizione positiva e scatenando il processo di osservazione che porta all’apprendimento sociale. 

 

A questo punto dovresti avere una maggiore cognizione di come l’e-learning permetta le interazioni tra persone e quindi sfrutti l‘influenza positiva sui pari che si ha in contesti sociali tradizionali. D’altra parte, è essenziale dare la giusta importanza a queste funzionalità, senza perdere di vista cosa sia davvero l’e-learning. Vuoi saperne di più? Leggi il prossimo articolo! 

 

RIFERIMENTI

Wikipedia, Teoria dell’apprendimento sociale
Trainingindustry.com, The 70-20-10 Model for Learning and Development

 

 

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo!